Le domande frequenti dei nostri clienti

Non trovi la tua risposta? scrivici dalla sezione contatti.

D

Quali sono le modalità di utilizzo dei vostri concimi?

R

I nostri concimi sono tutti liquidi concentrati, il loro utilizzo può essere in fogliare attraverso un piano di concimazione specifico per ogni coltura, oppure in fertirrigazione.

D

Qual è l'origine dei vostri concimi?

R

I nostri concimi hanno origine minerale o organica, attraverso l’uso di fonti primarie di origine vegetale.

D

I vostri concimi lasciano residui nella frutta

R

Assolutamente no, i nostri concimi non contengono né principi attivi da fitofarmaci né fitormoni.

D

Cosa significa equilibrio nutrizionale?

R

Affinché la pianta possa produrre in maniera equilibrata, senza che si manifestino carenze nelle diverse fasi, il suo stato nutrizionale deve essere equilibrato, mentre le fasi di produzione o maturazione devono essere privi di carenze. La nostra azienda rileva il completo fabbisogno delle piante e, attraverso analisi fogliari, ne garantisce il corretto sviluppo.

D

Per la realizzazione di nuovi impianti di oliveto, consigliate piante innestate o da talea?

R

Il problema che maggiormente colpisce le piante di olivo innestate è la risposta alla malattia da Xylella Fastidiosa che, soprattutto in Salento, ha provocato la distruzione di numerosi esemplari. La causa è da attribuirsi alla differente risposta delle cv di olivo alla malattia (essendo la resistenza o tolleranza indotte geneticamente) derivante dal fatto che il portainnesto, proveniente da un seme, rende le caratteristiche di ogni pianta indipendenti. Le piante da talea, non essendo (al contrario) dotate di portainnesto, hanno una risposta alla malattia sempre uguale.